02122020Ultime notizie:

Coronavirus, Peru (Cambiamo! – UDC): “Evitare allarmismi ma essere pronti ad ogni evenienza. Primo obiettivo: evitare che il virus limiti l’operatività dei nostri ospedali”

Cagliari, 27 febbraio 2020. “È il momento della concretezza e del senso di responsabilità. Dobbiamo tutti evitare inutili allarmismi ma essere anche pronti ad affrontare eventuali situazioni di emergenza. Per una volta, lo dico spesso ma oggi ancora di più, dobbiamo far prevalere gli interessi comuni di tutti i sardi e mettere da parte le diatribe politiche. Il Coronavirus preoccupa anche dove ad oggi non si registrano casi di positività, come la Sardegna, questo significa che non si deve abbassare la guardia ma allo stesso tempo si deve mantenere la calma e guardare con attenzione alle decisioni migliori da assumere”. Ad evidenziare i timori per un’eventuale pandemia anche nell’Isola Antonello Peru (consigliere regionale del gruppo Cambiamo! – Udc): “Per prima cosa si deve preservare l’operatività dei nostri ospedali. Questo significa che se il virus dovesse arrivare nella nostra isola, eventualità che ovviamente cerchiamo in ogni modo di evitare, bisogna fare in modo di impedire che possa bloccare i servizi ospedalieri. Altro obiettivo prioritario: dotare i nosocomi dell’isola di un numero adeguato di strumenti diagnostici e di tutto quel che serve per evitare che il virus si propaghi – spiega l’esponente dell’assemblea regionale – C’è poi, come detto, un aspetto importantissimo da non trascurare: non serve a niente alimentare le paure, così come non si deve sminuire il problema e i suoi possibili effetti”. Parola d’ordine? Peru non ha dubbi: “Penso che fino ad ora il presidente Solinas e la sua giunta abbiano affrontato nella maniera più adeguata questa emergenza – conclude il leader di Cambiamo! – Questo però deve essere solo un punto di partenza e si deve continuare a non trascurare anche il minimo dettaglio, lavorando in stretta collaborazione con gli operatori sanitari, ascoltando e facendo tesoro delle loro indicazioni. In una situazione come quella che stiamo vivendo non devono esistere divisioni o obiettivi diversi da quelli di garantire la tutela della salute dei cittadini”.

 

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment