05082020Ultime notizie:

Sorso, pronto il nuovo piano dei servizi di igiene urbana

Via le 7 isole ecologiche e tecnologia di ultima generazione con geolocalizzazione e trasponder

Sorso, 13 maggio 2020. È pronto per essere discusso dagli organi del Consiglio Comunale il nuovo Piano dei Servizi di Igiene Urbana del Comune di Sorso. Il servizio in progetto più evoluto e potenziato rispetto a quello attualmente in scadenza, avrà una durata di sette anni a partire dalla data di affidamento al soggetto gestore che si aggiudicherà la gara ad evidenza pubblica che l’Amministrazione comunale conta di concludere entro l’anno in corso. Il prossimo giovedì, 14 maggio, si terrà la prima seduta della Commissione Politiche ambientali nella quale verranno esaminati la relazione illustrativa delle ragioni e della sussistenza dei requisiti previsti per la forma di affidamento prescelta (ex D.L. 18 ottobre 2012 n. 179, art. 34 commi 20 e 21) e il nuovo Piano industriale dei servizi di igiene urbana.

Un progetto innovativo, realizzato su indirizzo del Sindaco Fabrizio Demelas e del delegato all’ambiente Federico Basciu dai tecnici dell’ufficio Politiche ambientali, con il supporto del team della società di ingegneria Esper.

Fra le novità introdotte dal piano, redatto in linea con il piano regionale dei rifiuti e in ossequio al principio “chi inquina paga”, spicca l’eliminazione delle 7 isole ecologiche in agro, che ad oggi rappresentano il vero punto debole del servizio di raccolta, in quanto spesso oggetto di un conferimento non corretto di rifiuti e di abbandono indiscriminato di ingombranti.

Conseguentemente sarà prevista l’estensione del sistema di raccolta porta a porta anche alle zone extraurbane del territorio comunale, per dare a tutte le utenze la possibilità di avere un servizio più efficiente azzerando l’attuale distinzione tra contesto urbano ed extraurbano.

L’ottimizzazione del servizio passerà poi anche attraverso l’inclusione nel nuovo piano della pulizia delle spiagge, del servizio di spazzamento e diserbo esteso a tutto il centro urbano e non più limitato al centro storico e alle vie principali, della pulizia del cimitero comunale.

“Il nuovo servizio – sottolinea il consigliere delegato Federico Basciu – sarà indirizzato verso una versione “Smart” della gestione dei rifiuti, con l’informatizzazione del centro comunale di raccolta, l’adozione di un sistema elettronico per il controllo degli accessi e l’identificazione automatica degli utenti. Ogni nucleo familiare verrà dotato di sacchetti e contenitori (suddivisi per tutte le tipologie di rifiuti), dotati di specifici chip (trasponder Rfid Uhf), a cui sono associati dei codici che vengono letti al momento dello svuotamento, per incentivare gli utenti e corresponsabilizzarli nella massimizzazione della qualità dei materiali conferiti e poter individuare l’utente che ha conferito in modo errato i propri rifiuti. La nuova gestione ha come obiettivo quello di stabilire, in base ad un sistema di digitalizzazione e geolocalizzazione, il volume dei singoli svuotamenti dei cittadini associandogli un codice univoco che conteggia la tariffa al momento della raccolta”.

“Evitando di soffermarci sul solo servizio di raccolta e conferimento dei rifiuti in senso stretto ci siamo posti come traguardo – osserva il Sindaco Fabrizio Demelas – il decoro complessivo di tutto il territorio comunale in modo da includere nuovi servizi fondamentali e porzioni dello stesso territorio finora penalizzati, senza prevedere incrementi del tributo a carico dei cittadini. Abbiamo fortemente voluto che il servizio venisse uniformato su standard elevati di qualità ed efficienza estendendo il “porta a porta spinto” anche alle utenze extraurbane. L’attuale sistema di raccolta differenziata, pur ottenendo buoni risultati, non consentiva più significativi margini di miglioramento.

Puntiamo dopo un primo periodo intermedio di transizione all’introduzione della Tariffazione Puntuale che consentirà di implementare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata e di raggiungere performance sempre più elevate sia in termini ambientali che economici e sociali.  La Tarip è un metodo alternativo e innovativo per calcolare la tassa sui rifiuti e diversamente dalla Tari premia i comportamenti virtuosi. Il riconoscimento viene conferito a quanti operano una corretta raccolta differenziata dei materiali riciclabili. La parte variabile della tariffa infatti sarà determinata in base al numero di conferimenti della frazione di secco indifferenziato da parte di ciascun’utenza. Ciò significa che minore è la quantità di rifiuto indifferenziato prodotta, minore sarà il costo da pagare. Siamo fieri del lavoro svolto sinora, il Piano che proponiamo ha grandi potenzialità, pur senza nessuna refrattarietà nei confronti degli eventuali contributi migliorativi che dovessero arrivare durante i lavori in sede di commissione consiliare competente”.

Per accompagnare gradualmente i cittadini nelle fasi del cambiamento sarà predisposto un piano di comunicazione dettagliato, dalle nuove modalità organizzative, capillare, efficace e completo, rivolto sia ai residenti che ai turisti.

 

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment